L'Antro di Ulisse Vol. XXII


Intervista con i White Skull

Recensioni: White Skull

"Will of the Strong"


Intervista con i Thomas Hand Chaste

Recensioni: Where The Sun Comes Down

"Welcome"

Recensioni: Pandora

"Ten Years Like in a Magic Dream"

Recensioni: Black Star Riders

"Heavy Fire"

Recensioni: Kreator

"Gods Of Violence"

Recensioni: Danko Jones

“Wild Cat”


Intervista con i Saxon

Recensioni: Paolo Siani ft Nuova Idea

"Faces With No Traces"

Recensioni: Ted Poley

"Beyond The Fade"

 

 

 

 

 

Intervista: Skid Row

In occasione del tour italiano degli Skid Row, abbiamo avuto l'occasione di parlare con la loro storica ascia. E' da poco passata ora di cena quando il tour manager arriva e dice: "Vi presento Scotti"; effettivamente, se non ce l'avesse detto, con i capelli raccolti sotto un berretto di lana e gli occhiali spessi da secchione, il chitarrista sarebbe stato irriconoscibile. Grazie al travestimento, passiamo indenni tra i fan in coda fuori dal locale, anzi, sono io quello che viene riconosciuto, e ci accomodiamo al secondo piano del tour bus.

 

 

di 

 

QUESTO E' PROBABILMENTE IL VOSTRO TOUR EUROPEO PIU' LUNGO DA UN PO' DI TEMPO; COME E' ANDATO?

Oh, alla grande, effettivamente erano un po' di anni che non suonavamo tutti questi concerti di fila in Europa. Siamo stati in compagnia degli Ugly Kid Joe fino all'altro ieri, sono stati degli ottimi concerti. All'inizio non ero sicuro di come avrebbe funzionato, ma alla fine le serate sono state ottime e ci siamo trovati bene tra band. Poi è curioso perchè ogni volta che torno in Europa incontro gente che mi dice: "Ehi man, ti ho visto a Donington nel 1992, prima un ragazzo mi ha detto che ci aveva visti a Milano nel 1989..."

 

ANCHE NOI VI ABBIAMO VISTO NEL 1989...

Vedi? Grande grande!

 

PERCHE' NON SONO VENUTI QUI ANCHE GLI UGLY KID JOE?

Perchè il tour con loro era stato assemblato prima, successivamente abbiamo avuto la richiesta per suonare in Italia. Gli Ugly Kid Joe sono tornati a casa e abbiamo portato con noi i Dead City Ruins, che sono una band davvero potente dal vivo

 

TRA L'ALRO PRIMA PARLAVO CON GLI ORGANIZZATORI E MI HANNO DETTO CHE IERI NOTTE SIETE RIMASTI BLOCCATI DALLA NEVE IN AUSTRIA

Oooh, si, è stato un lungo viaggio! A dir la verità non erano tanto il freddo e la neve che ci preoccupavano, ma la possibilità di non arrivare in tempo per questo concerto. Domani abbiamo altre dodici ore di viaggio per il concerto di Roma, ma non penso troveremo altrettanta neve.

 

AVETE VISITATO NUOVE NAZIONI CON QUESTO TOUR?

Mmmh, fammi pensare; quest'anno siamo tornati in Corea dopo molti anni. Inoltre abbiamo suonato in Repubblica Ceca per la prima volta. Siamo tornati a suonare in Russia, dove eravamo stati nel 1989 per il Moscow Music Peace Festival e dove avevamo suonato solo una volta circa sette anni fa mentre ora abbiamo fatto tre concerti in altre città.

 

E' ANCHE IL VOSTRO PRIMO TOUR CON ROB ALLA BATTERIA...

No, Rob è nella band da un po' di anni quindi concerti ne abbiamo già fatti!

 

GIA' E' VERO, MI CONFONDO, PERO' "UNITED WORLD REBELLION" E' IL PRIMO DISCO  SU CUI SUONA

Sì, su disco è la prima volta

 

QUANDO USCIRANNNO I DUE SUCCESSIVI CAPITOLI?

Quando avremo finito i concerti andremo ad Atlanta, dove vivono Rachel e Dave, e dove Rachel ha uno studio. Lì ci sono già alcune canzoni pronte a livello di demo, le ascolteremo e inizieremo a lavorarci sopra con tutta la band. E' un metodo un po' all'antica, qualcosa abbiamo iniziato a settembre e penso che a febbraio registreremo il secondo capitolo

 

RACHEL E DAVE QUINDI VIVONO AD ATLANTA, TU INVECE DOVE VIVI?

Io vivo in Florida, vengo dall'area di New York ma ormai sono in Florida da una decina d'anni. In primavera mi sposto a Los Angeles, non perchè io voglia vivere a Los Angeles, ma perchè voglio essere più vicino al Giappone, dato che mia moglie è giapponese e andiamo lì tutti gli anni.

 

COME E' NATA L'IDEA DI DIVIDERE IL DISCO IN TRE CAPITOLI?

Molto è cambiato nel modo in cui i fan ricevono la musica. La cosa buona di questa operazione è che per i fan è più èconomico spendere soldi per tre mini cd la cui uscita è dilatata nel tempo ed è anche un modo per farli sentire più coinvolti

 

E' PER VOI COME BAND E' STATO PIU' COMODO?

Oh sì, sicuro, tutto il processo è più veloce perchè siamo stati molto in giro negli ultimi tempi. Tornavamo in America, avevamo qualche settimana di pausa e ripartivamo, non potevamo permetterci di fermarci sei mesi per realizzare un disco da zero. Quindi questa soluzione ci ha permesso di sfruttare tutte le pause tra un tour e l'altro

 

QUAL'E' IL SIGNIFICATO DEL TITOLO?

E' una ribellione contro tutti. I fan degli Skid Row sono per noi una gang che è stata sempre unita al nostro fianco, è un modo di dire "non ci importa del resto del mondo, non ci importano le mode, noi siamo qui contro tutto"

 

IL METAL E L'HARD ROCK SONO SEMPRE STATI MUSICA RIBELLE; ORA NON SONO PIU' DIFFUSI COME 15-20 ANNI FA, PENSI CHE QUESTO SIA DOVUTO AL FATTO CHE I GIOVANI D'OGGI SIANO PIU' SOTTOMESSI E NON ABBIANO VOGLIA DI RIBELLARSI ALLA SOCIETA'?

Non saprei, io ho sempre ascoltato musica pesante, a volte era popolare, poi tornava underground...noi stessi abbiamo vissuto tutto il processo sulla nostra pelle. Però la musica heavy metal è sempre lì, che siano festival grandiosi o concerti nei club come questa sera. E ci saranno magari i vostri figli che asclteranno questa musica, così come io ascoltavo i gruppi del festival di Woodstock tramite mia sorella, si divertiranno,  porteranno avanti questa passione. Alla fine è questo quello che conta veramente nella musica.

 

HAI VISTO IL FILM "ROCK OF AGES"?

Oh no non l'ho visto, ma penso sia ridicolo! C'è anche una nostra canzone ma la nostra vita non era proprio così

 

TRA L'ALTRO C'E' UN ERRORE PERCHE' IL FILM E' AMBIENTATO NEL 1987 MA LA CANZONE ("I REMEMBER YOU") E' DEL 1989

Effettivamente noi nel 1987 eravamo ancora in garage ahah. Non vorrei stroncare un film che non ho visto ma me l'hanno raccontato, ho visto il trailer e ne ho sentito parlare, ma racconta un'epoca, quella dell'hair metal, che non penso ci riguardi.

 

AVETE SCELTO LE COVER USATE COME BONUS TRACK, "FIRE FIRE" E "UNITED" ,  PERCHE' IL TITOLO RICORDAVA "UNITED WORLD REBELLION"?

Si, ma non solo per il titolo. Volevamo delle canzoni che si collegassero a "United World Rebellion" quindi ovviamente "United"; "Fire Fire" perchè è una canzone veramente bella, molti non la conoscevano ma noi amiamo molto la band EZO e penso che sia venuta alla grande

 

VOI AVETE SCRITTO MOLTI PEZZI CHE RIMARRANNO NELLA STORIA DELLA MUSICA...TU COSA RICORDI DEL MOMENTO IN CUI LI STAVI SCRIVENDO?

Ah beh, ormai è passato molto tempo... mi ricordo quando le provavamo nel nostro garage, mi ricordo che tra di noi dicevamo "I Remember You" ha un buon ritornello...ricordo il giorno in cui Snake arrivò alle prove e ci mostrò il riff di "Monkey Business" e tutti gli facemmo i compimenti...

Tutto un po' offuscato, ma qualcosa ancora mi ricordo.

 

TRA L'ALTRO HO LETTO UN'INTERVISTA CON MICHAEL WAGENER, IL VOSTRO PRODUTTORE, DOVE DICE CHE IL DISCO CHE GLI HA DATO PIU' SODDISFAZIONE E' STATO IL PRIMO DEGLI SKID ROW...LO SAPEVI?

Ah ah, no, davvero? Fu molto divertente registrare il nostro primo disco, eravamo tutti molto eccitati, sentire questo da Michael che ha scritto pagine di storia del metal è un onore. Lui è un grande tecnico e ingegnere, però anche una persona divertente, se c'erano momenti di tensione interrompeva le registrazione è andavamo a fare qualche pazzia per rilassarci!

 

PERCHE' SECONDO TE NON C'E' STATO PIU' UN RICAMBIO GENERAZIONALE TRA BAND? DOPO VOI GRUPPI DEGLI ANNI '80 C'E' IL VUOTO? FORSE PERCHE' ANZICHE' SUONARE TUTTI INSIEME NEL GARAGE COME FACEVATE ANCHE VOI OGGI LE GIOVANI BAND SI MANDANO I FILE DA CASA, MAGARI MENTRE MANGIANO O FANNO ALTRO?

Sì, può essere, io vedo fan giovani, probabilmente loro vogliono suonare il nostro genere di musica,

ma forse i tempi sono cambiati. Però ci sono gruppi validi, prendi i Dead City Ruins che suonano con noi, loro hanno un sound veramente anni '80 e per loro la vera difficolà è riuscire ad avere un'esposizione maggiore, come invece per fortuna ricevemmo noi. E comunque per i gruppi di oggi sarebbe meglio tornare ad accordare le chitarre nella giusta tonalità, anziché così basse ahah!

 

TI RICORDI DELLA PRIMA VOLTA IN CUI SUONASTE IN ITALIA?

Certo, ricordo le fan che mi tiravano le magliette, molto aggressive ahah! Dove eravamo... a Milano, con i Motley Crue, in quel posto che sembrava un tendone gigantesco...fino a quel momento avevamo visto poche volte un pubblico così eccitato ed entusiasta. Il pubblico in Italia mi ricorda quello del Sud America, o di Montreal, che forse per essere una città francofona è una città parecchio calda.

 

POSSIEDI ANCORA LA TUA PRIMA CHITARRA?

Oh no, anche perchè la presi in prestito. Poi ho avuto una vecchia Fender Telecaster, ma non c'è più, l'ho venduta!

 

QUALI SONO STATI IL PRIMO RIFF E IL PRIMO ASSOLO CHE HAI IMPARATO?

Più che riff, la prima canzone che ho imparato è stata "Heart Of Gold" di Neal Young, praticamente qualche semplice accordo sulla chitarra acustica...il primo assolo non saprei esattamente ma probabilmente qualcosa di Jeff Beck, perchè all'epoca mi piaceva parecchio

 

NON SO SE POSSIAMO DIRLO...SEBASTIAN BACH? IN UN'INTERVISTA DI UN PAIO DI ANNI FA CI DISSE: "HO UNA GRANDE SORPRESA, L'ANNO PROSSIMO SARO' NUOVAMENTE NEGLI SKID ROW...."

Ah ah, è una grande sorpresa anche per me!

 

NOI PENSAVAMO DI AVER FATTO UN SCOOP!

Non saprei, probabilmente vorrebbe tornare nella band ma non posso parlare per lui, non so cosa pensa. Gli Skid Row sono questi e Johnny è il nostro cantante

 

TRA L'ALTRO JOHNNY HA UN'ALTRA BAND IN TEXAS, DI CHE COSA SI TRATTA?

E' un gruppo country, lui è cresciuto ascoltando questa musica, e rende omaggio alle sue radici. Ogni tanto mi dice che è troppo impegnato perchè sta registrando il suo nuovo disco country!

 

SONO PIU' FAMOSI DEGLI SKID ROW?

Ah ah ah, no, penso di no!

 

A PROPOSITO DI SEBASTIAN BACH, L'HAI VISTO COME ATTORE NEL TELEFILM "UNA MAMMA PER AMICA"?

Ah ah, no, in realtà non mi sento molto a mio agio se lo vedo in televisione, sono ricordi un po' amari... in ogni caso mi fa piacere se si costruisce una carriera recitando o suonando la sua musica, ma ormai non abbiamo più nulla a che fare con lui, non fa più parte della band, semplice.

 

ULTIMA DOMANDA, TRA POCO SARETE ON STAGE, HAI QUALCHE RITO PARTICOLARE PRIMA DI SALIRE SUL PALCO?

Mi riscaldo, indosso i miei abiti di scena, il mio "costume" lo chiamo, bevo una birra, mi rilasso, un po' di stretching...ho 49 anni e sono ancora in forma ma per continuare a fare headbanging bisogna tenersi in allenamento, la ginnastica è entrata a far parte della mia routine ahah!

 

HAI UN MESSAGGIO PER I GIOVANI CHE INIZIANO A SUONARE OGGI?

Suonate quello che amate e tenete in alto la torcia , come abbiamo fatto noi e le band prima di noi, il mondo della musica è come una collina, si sale e si scende, ma il metal esiste sempre...non suonate per sentirvi fighi, ma suonate perchè ve lo sentite ed è una cosa veramente grandiosa.